Come Restaurare un Parafuoco

Spesso, davanti al camino acceso, o davanti a una stufa abbastanza potente, si utilizza il parafuoco. Questo oggetto è composto da una cornice di legno e dentro della tela, e quindi, per via dei continui sbalzi di calore a cui è esposto, può danneggiarsi. Con questa guida potrai imparare a restaurare questo oggetto.

La prima operazione che dovrai effettuare, è di passare la paglietta di metallo, che sarebbe quella usata in cucina per pulire i fornelli, sulla cornice di legno attorno alla tela per eliminare lo sporco della vecchia vernice, quindi liscia la superficie. Ora copri con la cementite il vecchio disegno e prepara la tela per la nuova decorazione.

A questo punto, per una perfetta riuscita, è bene che tu riporti il disegno prescelto con la tecnica dello spolvero, e per eseguirla, dovrai prendere un foglio di carta da lucido e ricalcare il disegno. Una volta fatto, dovrai passare una matita morbida sul resto della carta da lucido lungo i tratti del disegno.

Ora fissa il foglio alla tela e, con una penna, passa i contorni del disegno in modo da lasciare una traccia leggibile sulla tela bianca. Una volta eseguita questa operazione, dipingi la decorazione con i colori acrilici. Terminato il disegno in tutti i suoi particolari, dovrai velare il dipinto con il colore giallo ocra.

A questo punto, una volta che avrai eseguito anche questa operazione di restauro della tela del parafuoco, dovrai passare ad occuparti della cornice di legno passando la cera e la gommalacca su questa. Una volta fatto, per dare alla decorazione un sapore più antico, passa un leggero strato di cera anche sulla tela.